Vaporiera da cucina: gusto e leggerezza

Vaporiera da cucina: gusto e leggerezza

Un elettrodomestico che non può mancare in casa nostra è senz’altro la vaporiera.
Come vedremo in questo articolo, essa offre infatti numerosi vantaggi, sia in termini di praticità che di salute a tavola.

Di pari passo con l’aumento di una nuova consapevolezza sul piano alimentare, la vaporiera ha assunto un ruolo sempre più importante,
In questo articolo cerchiamo dunque di offrirvi una panoramica esaustiva su questo prodotto sempre più popolare nelle nostre cucine.

Perchè la cottura a vapore è preferibile

Non seguire uno specifico regime alimentare non significa dover rinunciare a mangiare bene.
Per farlo è opportuno limitare il consumo di fritture, cibi raffinati e condimenti eccessivi.

Cucinare i nostri piatti con la vaporiera offre molteplici vantaggi: innanzitutto gli ortaggi mantengono tutte le vitamine e i nutrienti che invece si perdono con le preparazioni in padella e con la normale bollitura.
Infatti se attraverso la bollitura delle verdure queste vengono impoverite delle proprie vitamine fino, la cottura a vapore ha un effetto senz’altro meno “aggressivo“ sui nutrienti presenti negli alimenti.

Inoltre, la vaporiera permette la cottura combinata di più cibi, quindi un notevole risparmio di tempo e di consumi. La sua struttura “a strati“ permette di cuocere simultaneamente alimenti diversi, che richiedono tempi di cottura differenti.

Il funzionamento della vaporiera da cucina

La vaporiera è un elettrodomestico da cucina sempre più diffuso, sono sempre di più le persone che ripongono maggiore attenzione alla salute quando si parla di tavola.
A tal proposito, la cucina al vapore consente di cuocere i cibi senza che questi vengano a contatto con liquidi e grassi.
La cottura a vapore risulta dunque molto più dietetica; il gusto è inoltre più esaltato rispetto a quello di un alimento preparato mediante bollitura.

Vaporiera da cucina: le principali tipologie in commercio

Le vaporiere si possono dividere in due principali tipologie:

  • Le vaporiere elettriche, che consentono di scegliere tra diverse funzioni di cottura.
  • I modelli dotati di cestello. Sono meno costose e si compongono di un cestello da sovrapporre alla pentola riempita d’acqua.

Ecco come cucinare con la vaporiera

Grazie alla vaporiera potrete preparare ogni genere di ortaggio e verdura: zucchine, cavolfiori, broccoli, carote, melanzane, topinambur e molto altro.
In base alla consistenza della i tempi di cottura possono variare, da 15 ad una trentina di verdura.
Oltre alle verdure, la vaporiera dà la possibilità di cucinare anche pesce, i frutti di mare e le carni bianche. Grazie all’azione del vapore, sapore ed aromi verranno esaltati: sarà sufficiente un’aggiunta di olio d’oliva per valorizzare il vostro piatto, pronto per essere servito.