L’uso del tagliaerba: esistono leggi al proposito?

L’uso del tagliaerba: esistono leggi al proposito?

Il tagliaerba è un dispositivo estremamente utile per chi ama mantenere il proprio giardino in perfetto ordine. Molti utenti, però, si chiedono spesso se il suo utilizzo sia regolato da particolari normative, proprio perché il lavoro conpiuto comporta un notevole inquinamento acustico. Andiamo quindi a vedere se esistono norme da rispettare o meno.

L’importante è non disturbare il vicinato

Soprattutto quando arriva l’estate, quando il sole spinge a tenere spalancate le finestre spalancate, il rumore provocato dal tagliaerba nel corso delle operazioni cui è delegato può arrecare notevole fastidio ai vicini di casa. Tanto da spingere spesso chi non sopporta l’elevato grado di inquinamento acustico prodotto a rivolgersi alla polizia, per far cessare l’andazzo. Segnalazioni che riguardano in particolare orari come quelli nel corso dei quali la maggior parte delle persone si dedica al riposo.
Va però segnalato come in Italia non esista una vera e propria normativa tesa a disciplinare il taglio dell’erba con dispositivi di questo genere. L’unico riferimento di legge cui possono appigliarsi coloro che sentono leso un loro diritto alla tranquillità è perciò quello fornito dalle disposizioni emanate dagli enti locali, sotto forma di regolamenti per la disciplina delle attività rumorose. In pratica questi articoli consentono l’uso di macchine spaccalegna e di macchine e impianti rumorosi per l’esecuzione di lavori di giardinaggio, ponendo però precisi limiti. In particolare, nelle zone in cui esse possano arrecare disturbo al vicinato nei giorni feriali, si prescrivono orari ben precisi , che invece non hanno alcuna ragione di sussistere nei luoghi in cui non si può generare disturbo al vicinato.
In pratica possiamo affermare che se non esistono divieti veri e propri, è anche necessario cercare di non arrecare disturbo e fastidio al vicinato. Chi lo faccia è comunque passibile di sanzioni pecuniarie, il cui importo viene deciso in totale autonomia dagli stessi enti locali.

Scegliere il tagliaerba: l’importante è informarsi

Quando si decide di dotarsi di un tagliaerba al fine di tenere curato il proprio giardino, occorre avere idee chiare, in quanto in commercio è possibile trovare macchinari molto diversi tra loro, le cui caratteristiche possono attagliarsi perfettamente ad esigenze particolari.
Il modo migliore per operare una scelta congrua, evitando di spendere soldi per un tagliaerba non adatto alle necessità di partenza consiste in particolare nel reperire informazioni in grado di diradare la confusione e delineare un quadro più chiaro. Lo si può fare ad esempio cercando pagine online ove si presentino i prodotti disponibili e le loro caratteristiche, un modus operandi che consigliamo vivamente a tutti coloro che intendano ottimizzare la loro spesa e trasformarla in un vero e proprio investimento, visitare in particolare il sito Guida Tagliaerba.